domenica 31 maggio 2015

Il consumo come ideologia di degenerazione dell'Occidentalismo


Il consumo moderno non produttivo abbraccia non solo l'economia, ma la cultura, la politica e la società. Il contesto ideologico (e anche geopolitico) del consumo è dimostrato nella dimensione pubblica dalla guerra di sanzioni tra l'Occidente e la Russia.

Il consumo continua ad essere un'ideologia costituente uno dei componenti che Alexander Zinoviev definisce come "occidentalismo".

Funzioni ideologiche del consumo nel XX secolo

La Cina tende una mano al Giappone

Japan's Prime Minister Shinzo Abe shakes hands with China's President Xi Jinping at the start of their bilateral meeting on the side lines of the Asian-African Conference in Jakarta 

La gamba indiana dell'”Act East” è un pochino traballante? In ogni caso, “Look East” rimane ancora attuale e “Act East” dovrebbe muoversi in tandem. Agire senza tenere gli occhi aperti non è mai una buona cosa. Si consideri il fatto seguente. Un pezzo grosso nel partito di governo del Giappone guidava una delegazione di 3000 membri (sì, tremila) a Pechino; gli ospiti cinesi avevano preparato la grande cena per gli invitati giapponesi presso la Grande Sala del Popolo; il Presidente Xi Jinping vi apparve a sorpresa, ma con attenta coreografia; Xi fece un discorso straordinariamente conciliante amichevole smentendo la fama di leader assertivo, sottolineando gli imperativi dell’amicizia sino-giapponese, non solo per i due Paesi, ma per la regione e il mondo in generale; il pezzo grosso politico giapponese avanza dalla sua delegazione e consegna a Xi una lettera scritta dal primo ministro Shinzo Abe; Xi ricambia trasmettendo i suoi migliori saluti ad Abe. Il disgelo nei rapporti tra Cina e Giappone sembra essere in corso.

venerdì 29 maggio 2015

Portare la macchina in stato di veglia

 
Questo è un articolo lungo e piuttosto denso, quasi un manuale, per cui vi consiglio di non leggerlo di fretta, ma prendervi qualche minuto per studiarlo attentamente.
 
L’essere umano è costituito di una macchina biologica – un apparato psicofisico – e un’anima, ossia il suo vero Sé. La macchina biologica si trova nell’uomo comune in uno stato di più o meno profondo addormentamento, il che le impedisce di venire utilizzata efficacemente dall’anima per i suoi scopi evolutivi.
 
L’anima di per sé non è né sveglia né addormentata, è semplicemente Presenza allo stato puro, ma non riesce a comunicare né a governare l’apparato psicofisico finché questo resta addormentato. L’anima si è, per così dire, identificata con la macchina biologica addormentata e ne subisce la volontà. La macchina è infatti dotata di una grande forza di volontà, tanto da permettersi di trascinare lo stesso Sé nei suoi loschi affari.
 

Unità vs. uniformità

 

Risvegliarsi all’Unità dell’Essere non è nè annichilimento, nè livellamento delle differenze. Non ha nulla a che fare con le evidenti forze omologanti del sistema attuale, tutte rivolte a ridurre l’essere umano a un semplice lavoratore-consumatore, un mero oggetto corporeo numerabile, il cui spazio di manovra consentito è limitato solo a tale ruolo, a prescindere dal livello sociale.

Succede così che nel Regno della Quantità, dei calcoli, della finanza e delle statistiche, si atrofizzi sempre di più quella particolare facoltà umana, puramente intuitiva, che ci apre all’Immisurabile, all’Immanifesto, all’Uno-senza-secondo. 


Risvegliarsi ad Esso è riconoscere ogni differenza come meravigliosa espressione di un’unico Principio, saper ricondurre la molteplicità all’Unità senza negarla, circoscriverla o svilirla.

Quello Che i Tuoi Soldi Non Potranno Mai Comprare


Con i nostri soldi possiamo comprare molte cose: auto, vestiti, gioielli, abiti e tanto altro ancora. 

Ma non tutto. 

Esiste una meravigliosa sfera di emozioni, momenti, valori e sensazioni che nessuna moneta potrà mai aquistare. 

Soltanto possedendo ciò che non possiamo comprare con il denaro diventeremo davvero ricchi.

Ecco alcuni semplici esempi di ciò che non potrai mai acquistare con i soldi, ma che sarà in grado di rendere meravigliosamente straordinaria la tua vita. 

Parla mio Dio Interiore

JODO3Ciò che dai ricevi, ciò che non dai perdi
Alejandro Jodorowsky
Questa è una raccolta di riflessioni che Alejandro Jodorowsky ha pubblicato nel blog “Plano Creativo”. “Parla mio Dio Interiore” è un testo curativo preparato da Alejandro per coloro il cui scopo nella vita è offuscato. Con questo testo mantra, il lettore può accendere una piccola luce per illuminare l’oscurità nella quale si trova e iniziare così un percorso di conoscenza di sé.
Attraverso la riflessione, la formazione dell’io e l’accettazione e il riconoscimento del nostro essere essenziale, Jodorowsky ci insegna un nuovo modo di condurre la nostra vita, che è possibile grazie alla accettazione del nostro passato,, la guarigione del nostro albero genealogico e il riconoscimento dei guasti e dei limiti nei quali siamo stati coinvolti da prima del nostro concepimento.
Il testo contenuto in questa collezione è un compendio di pensieri e di esperienze che Alessandro ha avuto per tutta la vita. “Parla mio Dio Interiore” è un testo guaritore che ci insegna ad amare noi stessi per amare, dopo tutto l’Universo.
“Parla mio Dio Interiore” è un testo iniziatico, una sintesi delle idee Jodorowskiane, un compendio di saggezza e uno specchio che ci insegna a guardarci nudi alla nostra anima e quindi unirci all’infinità del cosmo.
Puebla, Messico, 4 dicembre 2010

Il tuo corpo sta cercando di dirti qualcosa? Sintomi psicosomatici


I sintomi psicosomatici possono coinvolgere diversi organi e apparati del nostro corpo, comportando di conseguenza complicanze per la nostra salute. Ecco cosa succede al nostro corpo e ai nostri organi quando siamo stressati, arrabbiati, depressi……
.

Correlazioni psicosomatiche, corpo e psiche

  • I disturbi dell’apparato muscolo-scheletrico ci “parlano” di disagi legati al sostegno, alla flessibilità, alla rigidità, alla capacità di “portare pesi”, alla libertà di movimento, di indipendenza o di autonomia.
  • La pelle manifesta problemi legati al contatto, alla comunicazione, all’espressione emotiva, alle relazioni, comportandosi come una “tela” su cui si dipingono le emozioni più profonde (tra cui rabbia, irritazione, rifiuto, senso di ingustizia, aggressività repressa) o stati di stress.
  • L’apparato respiratorio può raccontare dei problemi che si vivono nell’ambiente familiare o lavorativo e dei conflitti, disagi, dolori o frustrazioni che vi si “respirano”; del bisogno o della mancanza, metaforici, di spazio e di “aria”, di indipendenza o di autonomia.
  • L’apparato digerente rappresenta il nostro modo di “digerire” e “mandare giù” esperienze o situazioni esistenziali, di assimilarle o eliminarle; la capacità di gestire la rabbia e l’aggressività; di “trattenere” e di lasciare andare; di vivere paure e insicurezze.
  • L’apparato cardiocircolatorio esprime la capacità di gestione dei nostri affetti più profondi, degli istinti e delle emozioni, la capacità di dare e ricevere amore; di permettere la libera “circolazione” della gioia, delle passioni, dell’amore nella nostra vita.
  • L’apparato urinario può manifestare problemi legati al contatto, alla comunicazione, a conflitti interpersonali o a paure profonde, mentre l’apparato genitale esprime spesso conflitti legati alla sessualità, ai rapporti di coppia, a rabbia, collera, frustrazioni o aggeressività represse.
  • Il sistema immunitario può segnalare stati di “conflitto” somatizzati nel corpo come allergie, infezioni o infiammazioni; il tentativo simbolico di “combattere” ambienti o situazioni vissuti come pericolosi o problematici.

Melissa: proprietà, benefici e come preparare una tisana

melissa officinalis

La melissa (Melissa officinalis) è una pianta dalle ottime proprietà calmanti e sedative. In fitoterapia viene utilizzata soprattutto per la preparazione di tisane, soprattutto sotto forma di infuso o di decotto. Se non avete la possibilità di raccogliere la melissa fresca, potete acquistare la melissa essiccata in erboristeria.

Cresce come pianta spontanea nei prati e in campagna ma allo stesso tempo la melissa è facile da coltivare sia in vaso che in giardino. In primavera e in estate potrete raccogliere le sue foglie da essiccare per l'inverno e per l'autunno, stagioni in cui la tisana alla melissa è considerata utile per prevenire il raffreddore.

Secondo l' "Human Rights Commission" esistono 23 generi sessuali. Auguri e figli maschi...


Oggi, durante un mio intervento, nel corso di un convegno sulla comunità naturale organizzato a Roma da Laura Madrigali, l'attivissima Presidente di Forza Popolare, ho affermato che, secondo la teoria gender, esistono 21 generi sessuali. Mi hanno guardato tutti come se fossi pazzo, tanto che mi è venuto il dubbio di avere ricordato male ed esagerato nel quantificare la diversificazione e l'ampia possibilità di scelta che ci vengono gentilmente offerte. Ed era vero. 

Avevo sbagliato. Eccome se avevo sbagliato, e hai voglia ad affannarti a sostenere  che Dio «maschio e femmina li creò», perchè sempre più grande è la confusione sotto un cielo che ormai è non più diviso in due  ma addirittura in 23. Altro che 21...ero rimasto indietro

Tanti, almeno, sono i generi sessuali della specie umana censiti dall’Australian Human Rights Commission (https://www.humanrights.gov.au/our-work/sexual-orientation-sex-gender-identity/publications/addressing-sexual-orientation-and-sex).

UNA RADIOGRAFIA DI PODEMOS

La crisi spagnola ha avuto origine da una doppia bolla speculativa creata ad arte dalla finanza: il settore immobiliare e creditizio, infatti, sono cresciuti in modo abnorme, tanto da sgonfiarsi improvvisamente paralizzando il credito e strozzando tutti gli altri settori dell’economia del paese.

Oggi l’indebitamento – e quindi il controllo straniero – della nazione e degli enti locali è cresciuto alle stelle, e anche qui – ovviamente - è stata attuata una pilotata austerity che ha letteralmente divorato la classe media, la più sacrificata, che si è vista tagliare gli stipendi diverse volte negli ultimi anni, e che si è vista aumentare l’IVA, il costo dell’energia, l’istruzione, la sanità e via discorrendo.

Le leggi spagnole sono state così restrittive e disumane negli ultimi anni che hanno sfrattato intere famiglie senza pietà, e hanno tagliato la sanità pubblica a moltissimi ultraottantenni, condannandoli a morte breve.
E a proposito degli sfratti e dei mutui, gli spagnoli, in caso di insolvenza, non solo hanno perso la casa ma hanno dovuto continuare a pagare per legge il “proprio” mutuo, cosa che sta distruggendo ancora oggi mutuatari e garanti.

Insomma la Spagna oggi, al pari dell’Italia, è un paese da cui scappare.

“Ucraina più grande errore europeo dopo Jugoslavia”


 L'Europa dovrà fare enormi sforzi se si vuole radicare i propri valori in Ucraina, però non è chiaro se questi piani siano condivisi da Kiev, ritengono gli autori del rapporto redatto dall'Osservatorio svizzero sulla criminalità organizzata.

L'Ucraina potrebbe diventare il secondo grave errore di politica estera dell'Europa dopo la Jugoslavia. Resta il Paese più corrotto del mondo nonostante gli stravolgimenti politici, si legge nel rapporto dell'Osservatorio svizzero sulla criminalità organizzata.

Piani di evacuazione del governo polacco: perché?


image_update_img 
Per qualche motivo non specificato, il governo polacco recentemente esegue molti movimenti che suggeriscono stia preparandosi a qualcosa di grosso. Naturalmente, i media continuano a calmare la società perché, come sappiamo, la Polonia è ancora protetta dalla NATO e nulla potrà mai accaderci. Beh, se già qualcosa è veramente accaduto, allora si dovrà andare in guerra e noi (il governo) verremmo evacuati. Non va bene?

I parlamentari polacchi attivati in caso di guerra
A maggio, 50 deputati polacchi ebbero addestramento militare. A marzo Radoslaw Sikorski ne avviò i preparativi, mentre i deputati dovevano addestrarsi a sparare, esercitarsi e anche imparare il pronto soccorso. I rappresentanti dei vari gruppi parteciparono all’esercitazione. 
Spero che la loro partecipazione segnalasse ai giovani che era il momento di essere pronti a difendere la Patria”, 
diceva al Parlamento polacco il maresciallo Radoslaw Sikorski. Nel marzo 2014 i media riferirono di presunti piani di difesa polacchi in caso di aggressione russa. I documenti provengono dalle riunioni dell’ufficio di sicurezza nazionale avvenute tra il 7 e l’11 marzo, quasi 860 pagine. Il documento intitolato “Eagle Guardian – Lift 11” è firmato e timbrato dal capo dell’ufficio della Sicurezza Nazionale generale Stanislaw Koziej (nome in codice “Shogun“), da cui apprendiamo come sarebbe l’evacuazione del governo in caso di guerra con la Russia. 

"A volte ritornano"? (Ri)tornano sempre.


Il “(ri)torno sugli investimenti”.
Che senso hanno tutte le “regole” (in/di qualsiasi ambito umano: sociale, civile, economico, scientifico, militare, religioso, sportivo, etc.) dal punto prospettico di chi (de)tiene il Controllo? Dalla prospettiva del Dominio.
Dalla (p)arte del Nucleo Primo…
Il “senso sottile” di ogni regola è:
  • indurre a (ispirare)
  • guidare (muovere)
  • creare una realtà “abitabile”, ossia… gerarchizzata, al fine di (riempire)
  • (man)tenere tale direzione di marcia (controllare)...
Perchè? Per... "continuare" (il frattale è "vivere").
Le “regole”, dunque, valgono solo da un “gradino sotto” al livello principale (che le ispira a monte).
Le “regole”, quindi, valgono solo per “te” (a qualunque livello tu sia “allocato/a” nella piramide gerarchica del Controllo).
Quando una regola è, anche, una “legge fisica”… in un ambito “(pre)visto”, come l’attuale (f)orma di reale manifesto, allora sei alle prese anche con una “natura artificiale”, (s)piegata dalla intenzione del Dominio.
Qualcosa che, di (con)seguenza, rende per intero – la natura – un (arte)fatto del tutto complice/programma... di ciò che, di fatto, “è” il suo eterno “nuovo punto di partenza e di (ri)circolo”.
Qualcosa che non sei più abituato/a a “percepire”, che non (ri)cordi ma del quale hai “memoria intima”, dedotta da tutto ciò che ti anima ad un livello più “sensibile” rispetto al semplice “vivere, qua, così”.

giovedì 28 maggio 2015

Qui ed ora


Tra le riflessioni più sconcertanti che mi è capitato di leggere ultimamente ce n’è una in cui si afferma che esiste solo il passato ed il presente è un’illusione. Il punto è: come si fanno a fare queste affermazioni, parteggiare per passato, presento o futuro, senza indagare su cosa sia il “tempo”?? Esso esiste realmente?

Oppure si tratta semplicemente di una costruzione concettuale e apparente, utile a fini pratici ma non di certo reale?

La mente è piena di vari concetti legati al tempo, alla sua computazione, suddivisione, ecc. C’è chi lo teme, chi lo fa fruttare, chi lo spreca, chi lo desidera, chi lo rimpiange, ecc. Ma se mettiamo da parte ciò che sappiamo a proposito di esso non è poi così difficile constatare come sia impossibile poter individuare “qualcosa” di circoscrivibile e definibile non solo come “tempo” ma anche come passato, presente e futuro!!

Esistono solo immagini, percezioni, pensieri, ecc. che appaiono e scompaiono in una Realtà cosciente la cui natura è sostanzialmente a-temporale, in quanto contiene la presunta percezione e concettualizzazione del tempo senza a sua volta esserne soggetta.

La grande parodia o la spiritualità alla rovescia (René Guénon)


La costituzione della “contro-tradizione” ed il suo apparente momentaneo trionfo, come può rendersi conto senza difficoltà chi ha seguito sin qui le nostre considerazioni, saranno propriamente il regno di quella che abbiamo chiamato “spiritualità alla rovescia”: si tratterà naturalmente solo di una parodia della spiritualità, o meglio di una sua imitazione in senso inverso, di modo che avrà tutta l’apparenza d’essere l’opposto di tale spiritualità. Se abbiamo parlato di apparenza e non di realtà, è perché, quali che siano le sue pretese, nessuna simmetria od equivalenza è possibile in un campo del genere. 

Su questo punto è doveroso insistere perché molti, lasciandosi ingannare dalle apparenze, credono nell’esistenza di due principi opposti che si contendono la supremazia del mondo: è una concezione erronea, analoga in fondo a quella comunemente attribuita a torto o a ragione ai Manichei, e che, in linguaggio teologico, mette Satana allo stesso livello di Dio; L vi è senza dubbio attualmente una quantità di gente la quale, in questo senso, è “manichea” senza sospettarlo, subisce cioè gli effetti di una “suggestione” delle più perniciose. 

Gerico Sunfire: l’uomo che non mangia

Genesis-Portrait-lores

Jerico Sunfire è un personal trainer inglese certificato, autore, nutrizionista dello sport e breathariano. Egli ha vissuto una vera e propria evoluzione fisica, mentale e spirituale attraversando il percorso naturale di tutte le diete di transizione come vegetarianismo, veganismo, crudismo, fruttarismo, liquidarismo ed infine la tappa finale: il breatharianismo, ossia la completa indipendenza dai nutrimenti solidi e liquidi. Le ultime notizie che si hanno di lui sono del 2011 dopodiché ha deciso di ritirarsi dalla scena pubblica, cancellare tutti i suoi video e lasciare un unico commento visibile in cui spiega il perché del suo ritiro.

Vivi la febbre in modo naturale!


Il pensiero divulgato negli ultimi decenni, ci insegna che la febbre e le malattie da raffreddamento sono malattie da evitare o da risolvere velocemente, ma se leggete il post di Milena Simeoni “malattie da raffreddamento cosa ti vogliono dire” capirete che hanno la loro importanza. 

Inoltre, le ultime pubblicazioni in merito ai farmaci consigliati in caso di influenza, dichiarano che l’amoxicellina e paracetamolo (es. Tachipirina), molto usati in caso di febbre, purtroppo spesso anche in modo eccessivo, non riducono i tempi di guarigione e possono essere addirittura dannosi.

Il Dr. Carlo Pastore, specialista in oncologia medica e perfezionato in Ipertermia Clinica Oncologia dice:
 il meccanismo della febbre è una difesa dell’organismo contro le aggressioni. Le cellule del sistema immunitario vengono stimolate dal calore a produrre citochine, cioè sostanze che combattono tutto ciò che è alterato rispetto alla norma (cellule malate, virus, batteri).
Condivido con voi che non è piacevole lo stato febbrile con dolori articolari, muscolari, fastidio alla pelle ed eventualmente mal di testa, tipiche manifestazioni della fase iniziale ma, se comprendiamo l’importanza di depurare il nostro organismo per mantenerlo in salute allora possiamo accettare anche questi fastidi.

L'enigma degli uomini senza io

Blank Mind
Il mio articolo Uomini senza io ha sollevato – come era prevedibile – un gran polverone.

Ma lo immaginavo, dato che lo stesso Steiner – parlando di questa delicata questione - aveva candidamente affermato “Si parla sempre molto malvolentieri di queste cose, dato che quando lo si fa si viene inevitabilmente aggrediti” (O.O.300c)

Uomo avvisato, dunque…

Questo secondo articolo vuole essere allora una prosecuzione del primo, con risposte ad alcuni quesiti e ulteriori approfondimenti. Consiglio, pertanto, a chi non abbia letto il primo articolo di farlo prima di procedere nella lettura di questo. Ebbene, come dicevo, dopo quel ‘pezzo’, in molti hanno preso posizione pro o contro, con interventi pubblici o lettere personali.

Origini e fine del contratto sociale


Non si può individuare alcuna genesi del contratto sociale: non è mai accaduto che una comunità primordiale si sia riunita per concordare i criteri sui quali fondare lo Stato. Esso è simile alle sabbie mobili: subito non ti accorgi nemmeno della loro esistenza; quando te ne avvedi, è troppo tardi: ormai sei intrappolato. Assomiglia pure ad un ficus strangolatore che con mortale lentezza avvolge le sue spire attorno ad altre piante.

Lo Stato sorge a danno degli uomini, sebbene ami ammantarsi di paludamenti etici, giuridici e persino religiosi. Sorge a seguito di una volontà e coercizione unilaterale: si pensi alle élites antiche, un ceto di re-sacerdoti, di governatori e di condottieri che un po’ alla volta, sulla base di una concezione sacra del potere, gettano le fondamenta della comunità statuale. [1]

Renzi completa il Rigor Montis: diktat Ue, ma con l’inganno

Nel 1953 quella che fu allora chiamata legge elettorale truffa non scattò perché la Democrazia Cristiana ed i suoi alleati non raggiunsero il quorum richiesto del 50%+1 dei voti validi. Quella che doveva essere un’alleanza al centro in grado di acchiappare consenso in tutte le direzioni perse invece voti ad ampio raggio, alla sua sinistra prima di tutto, ma anche alla sua destra. Il progetto autoritario allora aveva respinto, invece che attrarre. Oggi l’Italicum è molto più pericoloso della legge truffa del ‘53, che comunque assegnava un premio parlamentare consistente a chi già avesse conseguito la maggioranza assoluta dei voti. Oggi, grazie al trucco del ballottaggio che aggira la sentenza della Corte Costituzionale, un partito come il Pd che, aldilà dell’exploit delle europee, si attesta normalmente attorno al 30% dei voti validi, potrà conseguire una maggioranza assoluta priva di contrappesi e controlli. Ho detto il Pd ma in realtà avrei più correttamente dovuto dire il suo segretario presidente Renzi, che si è costruito un sistema di governo che gli darà un potere praticamente assoluto.

“Gli Stati Uniti perdono potere nel mondo per le azioni mirate di Putin”


tentativi di tenere al guinzaglio la Russia si sono rivelati un fiasco totale per gli Stati Uniti, non solo perché Mosca non si sente una vittima impotente, ma stipula inoltre brillanti accordi economici, militari e politici con tutti i Paesi del mondo, afferma il professore dell'Università di Princeton William Engdahl.

A Washington si sono resi conto che sullo sfondo degli eventi degli ultimi 6 mesi gli Stati Uniti stanno rapidamente perdendo la propria influenza nel mondo e gran parte è merito delle azioni studiate della leadership russa. Proprio questo spiega la visita inaspettata del segretario di Stato USA John Kerry a Sochi per colloqui con Sergey Lavrov e Vladimir Putin, ritiene il dottore in Scienze Politiche e docente dell'Università di Princeton William Engdahl.

Il leader inglese “supplica” Putin di risparmiare il Regno Unito in caso di guerra nucleare

imagePCHMYEXH 

Il Ministero della Difesa (MoD) riporta oggi che il Presidente Putin ha ordinato questa mattina una massiccia esercitazione delle Forze aeree e della Difesa aerea della Federazione russa, dopo aver ricevuto una telefonata “incoerente” dal primo ministro inglese David Cameron, che chiedeva scusa per l'”imminente guerra” e supplicava che il suo Paese non subisse ritorsioni nucleari. 

Nella telefonata di 30 minuti, questo rapporto del MoD afferma che il primo ministro Cameron ha riferito al Presidente Putin la “convinzione” che il Regno Unito sarebbe stato “spinto” nel conflitto dal regime di Obama, le cui “avventure” in Siria e Ucraina sono costate decine di migliaia di vite e continuano a destabilizzare il mondo. Le tensioni si aggravano tra la Federazione e l’occidente, continua il rapporto, dato che la telefonata del primo ministro Cameron arriva nel momento esatto in cui la NATO iniziava le proprie massicce esercitazioni aeree lungo le zone dell’Artico della Federazione, cui il Presidente Putin ha risposto con 12000 militari, 250 velivoli, 700 mezzi militari e l’incremento dei pattugliamenti aerei operativi lungo i confini della NATO.

Nulla è mai gratuito "qua, così", visto che (ti) consumi.

Ci sono parole/espressioni/termini… che, non appena udite/i (ri)connettono circuiterie che sovrastano il pensiero; in maniera tale da rendere immediata(mente) l’idea di quale sarà la “via” del futuro a medio/lungo termine.
Sulla gratuità di Internet, ormai, ci fai proprio conto. Vero?
Beh… se ci pensi bene, la Rete (in quanto novità, seppure alla moda) doveva (con)vincere la Massa, relativa(mente) a qualcosa che 1) prima non esisteva, 2) era estrema(mente) invasiva rispetto alla “tradizione” e 3) dunque, necessitava di una prima e lunga fase di “accomodamento gratuito”.
Ora, dopo (diciamo) più di 15 anni (in Italia) di Internet “gratuito” (per quanto riguarda i servizi di base, come ad esempio la ormai insostituibile “e-mail”) qualcosa sembra “(ri)bollire in pentola” (insieme a te, ovvio)…
Internet, Cardani: superare il concetto di gratuità totale.
Occorre superare il concetto di gratuità totale sui contenuti che vengono pubblicati sul web. Lo afferma il presidente di Agcom, Marcello Cardani, che in un'intervista pubblicata dal Sole 24 Ore afferma che il concetto di gratuità totale su internet è da considerarsi "non più adeguato".
"Ci si dimentica - spiega il presidente dell'Agcom - che quel che genera utilità anche sul web ha un costo nella sua costruzione. E questo costo deve essere ribaltato su coloro ne traggono vantaggio".
"Il concetto di gratuità assoluta - continua - che andava bene per una fase pionieristica del web, non è più adeguato.
Certo, ci sono scelte commerciali sui contenuti e va bene.
Ma il principio della gratuità assoluta non è più attuale.
Poi su come arrivare al pagamento o valutare la redistribuzione dei ricavi dall'uso della rete rispetto a chi sostiene i costi, editori compresi, io non mi avventuro.
Ma sul principio credo che ci siano pochi dubbi".
Link

mercoledì 27 maggio 2015

Esperienza mistiche e Risveglio


Le esperienze “mistiche”, di qualunque natura si trattino, sono sempre delle “armi a doppio taglio”.

Talvolta possono contribuire a sgretolare il sogno della separazione alimentato dalla coscienza egoica, ma questo implica una loro chiara comprensione e reintegrazione su tutti i livelli.

Più spesso finiscono invece per confondere e rafforzare il sogno della separazione, incrementando il senso di essere persone eccezionali, con poteri, doni, grazie speciali, ecc. Per questo tali esperienze, così come il misterioso e il “miracolistico”, sono di enorme interesse per molti. Se la coscienza egoica si sente mediocre e frustrata nella vita ordinaria, cercherà di compensare bramando un’eccezionalità sul fronte occulto o pseudo-spirituale.

ALLEANZA VINCENTE

mente alleanza

Vi siete mai chiesti chi è il vostro peggior nemico o, meglio, chi vi inimicate spesso, senza volerlo e perchè inconsapevoli? Un aiutino? LA MENTE! Tutti abbiamo una mente, pochi di noi sanno utilizzarla a proprio vantaggio rendendosi, proprio per questo, vittime di un sistema di associazioni e automatismi che, spesso, possono risultare letali e autodistruttivi.

Poichè il mio scopo è quello di parlare di lavoro su di se e presenza mentale, non poteva mancare un articolo a tema. Questo è proprio azzeccato, anche il titolo: “Alleanza vincente”. Solo alleandosi con la propria mente si potranno ottenere delle trasformazioni e dei risultati nella propria Vita a dir poco brillanti che riusciranno a farci raggiungere tutti i nostri traguardi, realizzando i nostri sogni.

Ovviamente sembra più facile a dirsi che a farsi. Dopotutto, chi non ha mai provato a saldare i conti con la propria mente? Quanti, dopo averlo fatto, possono affermare di esserne usciti vittoriosi? Pochi, davvero pochi! Ciò perchè non basta volersi alleare con la mente per ottenerlo, tutt’altro. Per imparare a padroneggiare la propria mente, bisogna prima imparare a conoscerla, altrimenti non si potrà mai giocare ad armi pari.

Ecocapsule: la 'casa' che permette di vivere off-grid per un anno

1. Ecocapsula

Vivere off-grid per un anno è possibile. Chiedetelo al team di architetti che ideato Ecocapsule, una speciale “casa” autosufficiente e trasportabile che ricorda la forma di una capsula e che è in grado di alimentarsi usando il sole e il vento.

Tante sono le soluzioni off-grid offerte. L'ultima trovata arriva dal time di Nice Bratislava, che ha promesso di permettere di vivere “fuori dalla rete” per un anno. 

Ogni unità è dotata di pannelli fotovoltaici e una turbina eolica a scomparsa. La sua forma inoltre è stata pensata per recuperare l'acqua piovana. All'interno ospita un angolo cottura con acqua corrente e perfino una doccia calda. 

L'energia. Ecocapsule è alimentata da una turbina eolica integrata a una matrice di celle solari. Il sistema di alimentazione doppio e una batteria ad alta capacità assicurano abbastanza energia anche durante i periodi di ridotta attività solare o eolica.

La salute è governata dal superconscio

energy healing chakra
Nel seguito traduco stimolanti contributi che il dr Nelson riporta nella qxci-scio, che utlizzo nei trattamenti -test di biofeedback, anche  in subspace (remoto)
La mente verbale costituisce una parte molto piccola del cervello. Dietro l’orecchio sinistro della piu’ parte delle persone (999 su 1000), c’è l’area “Broca”, responsabile per la parola.  Ha circa la grandezza di una palla da golf . Lì è dove costruiamo le parole. Anche altre parti dell’emisfero sinistro sono utilizzate per costruire le parole e la nostra prospettiva lineare, cosi che possiamo organizzare l'espressione in soggetto- verbo- complemento.

In questa parte del cervello, il flusso del tempo è come un fiume. Sulla divisione del cervello si è operato molto e possiamo vedere la dicotomia dei due tipi di prospettiva : quellalineare-verbale , la “mente scientifica”, e l’altra piu’ intuitiva , inconscia, non verbale, la “mente gestaltica”. 

Ci sono oltre 200 trilioni di cellule nel corpo umano normale. Ognuna di loro ha ricettori di forma e sensori che percepiscono il suo ambiente e che rispondono in sintonia reciproca. Queste cellule sono in costante comunicazione tra loro e costituiscono la totalità del corpo umano.

The Flat Earth Dynamic Show

Gli esseri umani devono tenere la mente aperta e riconsiderare sempre tutto ciò che viene propinato loro dalle accademie ufficiali del ‘sapere’.

Questo esercizio continuo, utile per la libertà di pensiero, è stato di fondamentale importanza per non cadere, ad esempio, nell’ignobile tranello dell’11 Settembre, la cui versione ufficiale contemplava, nelle vesti del motore del misfatto un mirabolante personaggio diabetico (probabilmente già deceduto all’epoca dei fatti) residente in una grotta oscura in terre lontane.

Applicando tale metodo intellettivo, anche Federico Zeri (acuto storico dell’Arte recentemente scomparso) spronava i suoi allievi a chiedersi sempre l’origine delle notizie date per certe, suggerendo di verificarne sempre l’attendibilità, ignorando ciò che le accademie danno per scontato, comprese clamorose attribuzioni di celebri opere ad altrettanti celebri autori.

Uomini senza io

Golconda-Rene-Magritte-HE-718x400


Esistono uomini privi di 'io'?

Uomini-locusta, come li definisce Rudolf Steiner, richiamandosi all’Apocalisse di Giovanni.
Un 'tabu spirituale', indubbiamente, qualcosa che si fa fatica ad accettare e persino a ipotizzare.
di Piero Cammerinesi (corrispondente dagli USA di Coscienzeinrete Magazine e Altrainformazione)

Ma vediamo di che si tratta.

Dice dunque Steiner nella conferenza del 17 Settembre 1924, rivolta ai pastori della Christengemeinschaft:
“Nella nostra epoca s’incarnano una quantità innumerevole di persone prive di io, che in realtà non sono esseri umani. Questa è una verità terribile. Le vediamo intorno a noi ma non sono incarnazioni di un io, sono inserite nell’ereditarietà fisica, ricevono un corpo eterico e un corpo astrale, sono in un certo senso interiormente equipaggiate di una coscienza arimanica. Se non le si osserva con attenzione, dall’esterno sembrano esseri umani, ma non sono esseri umani nel vero senso della parola. Questa è una verità terribile, ma è qualcosa che esiste, è una realtà[1]”.
Ma da dove proviene questa realtà, quali ne sono le cause?

IL PIANO DELLA MAFIA FINANZIARIA GLOBALE PER LA GRECIA E’ CONFERMATO


Paul Mason, per mezzo del suo articolo “Why Geece’s Syriza party is not sticking to the script on an IMF deal” [Perchè il partito greco Syriza non si sta attenendo alla sceneggiatura per un accordo con il FMI, NdT] dà conferma del piano dei lobbysti della finanza globale per la Grecia.

Nello specifico:
“Nel copione che piace all’eurozona, la conclusione prospettata è: Syriza si divide, il ministro delle finanze Varoufakis mantiene il suo impegno di non firmare una resa e si dimette. Si forma un governo di centro-sinistra, con Tsipras alleato del partito di centro Patami e con il tacito supporto dell’ala liberale del partito Nuova Democrazia. Il debito viene alleggerito, ma alle condizioni dettate dai prestatori e Syriza sopravvive fino a completare la sua trasformazione in un partito socialdemocratico di centro-sinistra”.
Il piano è già stato descritto nell’articolo ”The global financial mafia promotes scenario 2 for Greece” [La mafia finanziaria globale promuove uno scenario alternativo per la Grecia, NdT] e il pericolo della trasformazione di Syriza in un partito socialdemocratico di centro-sinistra nell’articolo “A new attempt to “domesticate” the left in Greece” [Un nuovo tentativo di “addomesticare” la sinistra in Grecia, NdT] e prima nell’articolo “A ‘retouch’ operation for the Left” [Un’operazione di ‘ritocco’ per la sinistra, NdT].

Guerra tra USA e Cina può iniziare con incidente nel Mar Cinese Meridionale


 Due delle più grandi potenze economiche del mondo sono sull'orlo di un conflitto militare.

Washington pretende da Pechino lo stop alla costruzione di isole artificiali e sta inviando aerei spia nel Mar Cinese Meridionale. La Cina non vuole cedere alle pressioni e deve prepararsi ad un confronto, riporta il giornale "Global Times", pubblicato dall'organo principale del Comitato centrale del Partito Comunista Cinese (PCC), il "Quotidiano del Popolo".
"Se gli Stati Uniti insistono con convinzione affinchè la Cina cessi le sue attività, la guerra sino-americana nel Mar Cinese Meridionale è inevitabile. In termini di intensità il conflitto supererà quello che la gente di solito definisce come "tensioni", prevede il giornale.
La portavoce del dicastero della diplomazia cinese Hua Chunying ha detto che Pechino si oppone alle "azioni provocatorie" degli Stati Uniti.
"La libertà di navigazione e di sorvolo in ogni caso non significano che le navi militari ed i velivoli di Paesi stranieri possano ignorare i diritti legittimi degli altri Paesi, così come la sicurezza della navigazione aerea e marittima",
— ha sottolineato la Hua.

La Cina amplia l’influenza in Sud America attraverso la “Via della Seta”

BN-IM842_0519li_J_20150519173939 
Durante il viaggio in Brasile e Perù, il primo ministro cinese Li Keqiang si è dedicato alla costruzione della “Via della Seta” in Sud America; una ferrovia continentale che collegherà gli oceani Atlantico e Pacifico. Tra i suoi obiettivi, il mega-progetto cercherà di sospingere l’industrializzazione e quindi favorire lo sviluppo economico della regione. Ogni volta gli Stati Uniti insistono nel decidere gli schemi d’integrazione regionale, miranti a contenerne l’ascesa a potenza mondiale (accordo di partenariato trans-Pacifico, Alleanza del Pacifico, ecc), la Cina promuove la costruzione di corridoi economici negli spazi marittimi e terrestri di diverse regioni.

Inizialmente, il governo cinese pose quale priorità il rafforzamento dei legami economici e politici con i Paesi dell’Asia-Pacifico. Ora tuttavia, i collegamenti della “Via della Seta” si estendono al Sud America. Lungo i territori brasiliani e peruviani un’enorme ferrovia di 5300km attraverserà la giungla dell’Amazzonia e le Ande collegando l’Oceano Atlantico al Pacifico. La ferrovia continentale costerà tra 10 e 30 miliardi di dollari e in assenza di imprevisti, verrà inaugurata entro il 2020.

Continuazione, st(r)ati ed... "intonaco".

Loop.
"Dopo 2 mila anni… si sta consumando una nuova tragedia greca, le tragedie greche hanno incidenti gravi ma poi la vita continua".
Antonio Patuelli
È proprio questo il vero, unico e continuo “problema”:
poi la vita continua”.
Il “continuare” indica un (pro)seguire (dove?)… lungo la stessa direzione (pre)cedente, che ha procurato la “crisi”. Perché? Perché il reale manifesto “qua, così”… non ti lascia scampo, ossia, scelta, alias, alternativa.
La vera tragedia è che tutto, nonostante tutto, (ri)torna sui propri passi. Tutto è (pro)curato. Le “cose” vengono (ri)vissute solo in salsa apparente(mente) (di)versa, più “moderna”. E questa presunta “ciclicità” viene anche passata dalle “autorità” (e non certo dal tuo acume) come “naturale”… Sì, perché:
  • la Terra ruota su se stessa e attorno a…
  • le stagioni si alternano
  • il giorno e la notte si danno sempre il cambio.
Natura = verità?
He He.

martedì 26 maggio 2015

Simon Parkes: morte e rinascita sul pianeta prigione-Terra


 Parkes newhorizonsstannes
Quando morite, la vostra anima non ritorna alla sorgente; vorrebbe farlo ma resta imprigionata in quella griglia (grid) 
Simon Parkes è un politico locale, inglese,  eletto per il Partito Laburista, cosa che nella media sarebbe un membro dell’establishment. Come tale rappresenta invece una seria  sfida  per gli elementi controllori, che vogliono mentire e falsificare le informazioni al pubblico, nel nome della sicurezza nazionale. Fu eletto in una circoscrizione di Londra nel 1999 e poi -dice lui stesso- è fuggito da quella città. 
 
Ha lavorato come insegnante di scuola guida per un certo numero di anni, poi  conferenziere in storia un un museo londinese ed ha lavorato per le autorità locali per la più parte della sua vita. La madre lavorava per MI5 (Servizi Segreti inglesi) il nonno per ciò che poi divenne il MI6 (altro braccio dei Servizi Inglesi)

Non sono uno della newage, che ha si anche qualcosa di buono, ma la più parte non lo è.

La griglia di cui parlo [intorno al pianeta Terra] , non è quella naturale della terra, non sono le laylines, ma uno strato energetico sovrapposto.

LA QUINTA DIMENSIONE

uovoNon dovremmo analizzare razionalmente quei pensieri che giungono da stati di coscienza incomprensibili all’emisfero sinistro, è inutile fare ricerche etimologiche su parole che è lo spirito che suggerisce… sarebbe come voler mangiare la minestra con la forchetta… molto alchemica questa definizione… vero?
Certi pensieri scritti da persone che vivono nella loro realtà momenti di quinta dimensione fatti di intuizione, di cuore, di amore, non si possono comprendere solo con la mente. 
Alla mente sembrano invenzioni… se nel 1800 avessero scritto “sommergibile” che effetto avrebbe potuto avere sulla gente? 
Etimologia della parola
natante atto a mantenersi in immersione, seguire una direzione sott’acqua, derivato da sommergere (sec. XVIII) 
Impossibile, non esiste!!!

Bene e Male


Cercare l’Uno al di sopra del bene e del male… canta F. Battiato e questa affermazione condensa a mio parere un nodo chiave della ricerca della nostra vera natura.

Non è poi così difficile constatare come bene e male siano concetti relativi ed interdipendenti: il bene si pone solo in relazione al male e viceversa. Va da sè che anche l’esistenza di Satana e del Male come realtà “autonome” sia un paradosso insostenibile, anche e soprattutto dal punto di vista teologico.

Se Dio è Onnipotente infatti, non si può giustificare un principio antagonista ed avverso, che di per se stesso vanifica la sua onnipotenza!!!

Dunque rimangono solo le seguenti opzioni:
Dio ha creato e sostiene il Male
Dio non è onnipotente
il Male, inteso come principio autonomo, è privo di esistenza.

Il diserbante più usato al mondo è cancerogeno ed è nel 47% delle falde in Italia

glifosato
Lo afferma uno studio dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Gli interessi in gioco sono enormi. Milioni di agricoltori sono esposti direttamente all’uso del glifosato insieme alle centinaia di milioni di cittadini che consumano prodotti trattati con questo pesticida. Cancro e malattie degenerative sono correlate proprio al glifosato che distrugge i recettori endocrini.

UN PRODOTTO USATO DAGLI ANNI 70 E’ CANCEROGENO
L’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (Iarc), organo dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) che coordina gli studi in campo oncologico, ha classificato fra i probabili cancerogeni il glifosato: il diserbante più usato nel mondo. Scoperto negli anni Settanta e messo in commercio dalla Monsanto con il nome di Roundup, oggi – scaduto il brevetto – è usato nella preparazione di almeno 750 erbicidi destinati all’agricoltura, ma anche al giardinaggio e alla cura del verde pubblico. 

Legge sugli ecoreati o legge truffa?



Martedì 19 maggio 2015 era il D-Day per la legge sugli ecoreati. Un provvedimento che porta la firma del MoVimento 5 Stelle.
Commenta Giulietto Chiesa:
Il Senato della Repubblica, con il voto dei 5 stelle, ha approvato una devastante legge degli orrori a proposito degli eco-reati. 
Basti come esempio la faccenda del “disastro ambientale abusivo”. Che ci informa dell’esistenza prossima ventura di un “disastro ambientale non abusivo”. Cioè ci saranno disastri ambientali “autorizzati”, quindi non perseguibili per legge.
A questo è giunto il nostro paese: all’assurdo. Che Renzi e il Partito Democratico fossero questo non ne sono stupito. Sbalordisce che i 5 Stelle abbiamo messo il loro sigillo a questa assurdità. (G.Chiesa facebook) 

L'editore capo della rivista medica più prestigiosa: "metà della letteratura medica è falsa"! In evidenza

 
In questi ultimi anni molti professionisti si sono fatti avanti per condividere una verità che, per molte persone, si rivela difficile da ingoiare. Una di queste autorità è il dottor Richard Horton, attuale caporedattore del Lancet – una delle riviste mediche (peer-reviewed) più rispettate al mondo.

Il Dr Horton ha recentemente dichiarato che moltissime delle ricerche pubblicate sono, nella migliore delle ipotesi, inaffidabili, se non completamente false.
"Il caso contro la scienza è molto semplice: gran parte della letteratura scientifica, forse la metà, potrebbe essere semplicemente falsa. Le problematiche sono molteplici: studi con campioni di piccole dimensioni, effetti molto piccoli, analisi esplorative non valide e palesi conflitti di interesse, insieme a un'ossessione per il perseguimento di tendenze (mode) di dubbia importanza. La scienza ha preso una piega verso il buio." http://www.thelancet.com/pdfs/journals/lancet/PIIS0140-6736%2815%2960696-1.pdf

Elogio dell'Imprevedibilità

 
imprevedìbile agg. [comp. di in-2 e prevedibile]. – Che non si può prevedere: c’è stato un i. contrattempo; salvo i. mutamenti di programma; se non sorgono i. ostacoli, difficoltà, complicazioni; ha avuto una i. reazione. Con accezione più partic., di persona di cui non è possibile prevedere il comportamento, e del comportamento stesso, sorprendente perché impensato, vivace, o anche bizzarro, estroso, geniale: è un tipo i.; a volte, ha delle uscite davvero imprevedibili. Avv. imprevedibilménte, in modo imprevedibile, contro ogni previsione: ieri, imprevedibilmente, ha cambiato parere. (tratto dal Vocabolario Treccani)


“Gregor Samsa, svegliatosi un mattino da sogni inquieti, si trovò trasformato nel suo letto in un enorme insetto ripugnante. … “

Vitalizio o no, i parlamentari restano lo specchio della società che li vota


E' sempre più attuale, in tutti i Paesi del mondo, criticare i propri politici e vedere in loro l'origine di tutti i mali e che parlamentari e altri rappresentanti eletti non siano, troppo spesso, dei disinteressati servitori del bene pubblico è un dato di fatto. Ma è altrettanto certo che essi sono solo lo specchio delle società da cui provengono.

In ogni Parlamento o Assemblea pubblica si possono ritrovare circa con la stessa proporzione che si trova nella rispettiva " società civile", lazzaroni e grandi lavoratori, persone oneste e disoneste, intelligenti e cretine, colte e ignoranti. A secondo della cultura e dei valori presenti nel Paese, le suddette categorie si distribuiscono in percentuali diverse e più o meno importanti. Purtroppo, viene istintivo fare di ogni erba un fascio e le critiche e i risentimenti colpiscono tutti indifferentemente.

9 maggio 2015: la Russia ha mostrato al mondo come uccidere le rivoluzioni colorate

jxFiAPt11m7TWCRaCAQMCAEGrGWxchKh 

Il 70° anniversario della giornata della vittoria a Mosca è stata monumentale per due motivi principali (solenne venerazione di Shojgu, amicizia russo-cinese), non ultimo il fatto che simboleggiava la morte assoluta di qualsiasi rivoluzionaria colorata sperata ancora possibile dall’occidente fin dai primi anni 2000. La resistenza patriottica illustrata non si è placata quando la sfilata si concluse, ma invece si elevò a proporzioni epiche con la marcia del Reggimento Immortale quando le famiglie hanno reso omaggio ai loro cari che combatterono in guerra. 

Questo sfogo emozionale della memoria storica ha visto oltre mezzo milione di persone in piazza nella sola Mosca, tra cui il Presidente Putin, a dimostrazione che la Grande Guerra Patriottica è veramente il grande unificatore che trascende le linee etnico-sociali della società sovietica. E’ fondamentale sottolineare la solidarietà nazionale che le commemorazioni del Giorno della Vittoria suscitano, perché è proprio questa sensazione di diffuso patriottismo partecipativo la difesa più efficace contro le rivoluzioni colorate di oggi.

Un popolo dovrebbe capire quando è sconfitto.


Quale "senso" ha la lettura del (Re)ale (com)presente?
Non esiste un limite oltre il quale l’obbedienza cessa di essere un dovere?...”.
Diplomacy – Una notte per salvare Parigi
Un popolo dovrebbe capire quando è sconfitto.
Tu lo capiresti Quinto? Io lo capirei?

Il Gladiatore
So molto bene che la distruzione di Parigi non ci farà vincere la guerra. Ma amo i miei figli...”.
Diplomacy – Una notte per salvare Parigi
Il “ricatto” sa essere anche molto sottile. Anzi, la “peggior specie” (di ricatto) è proprio quella strisciante, che non vedi ma "senti" (accusi dentro).
Quella che “si sa che funziona così”… ma, che “non ci puoi fare niente”.
Quella delimitata dal potere dei “superiori”. Altri esseri umani, come te, che in qualche modo hanno trovato il modo di interpretare una (p)arte, a "maggior gerarchia" rispetto alla tua.
È come nascere in Italia (ad esempio) oppure in una favelas? In un certo senso, sì.
È “fortuna”?
È “casuale”?
Beh… credere al “caso/caos” è come (ri)tenere di "venire al Mondo" dopo una estrazione al Bingo, alla Lotteria, alla Pesca di Beneficenza o dopo un “giro di scommesse clandestine” (come se… ci fosse sostanziale differenza tra “gioco d’azzardo legale e non”… solo perché – a decidere – c’è lo Stato, ossia, ancora tu ma… senza saperlo/capirlo. Denudato/a del tuo “valore” e del tuo “potenziale”, che è e rimane sempre sulla “carta… non solo Costituzionale”).