lunedì 31 luglio 2017

Quale logica preferisci?

La cultura è definita al vertice...
Sono educato. Non gentile…”.
Billions
Allora, quale tipo di “cultura, è definita al vertice”?
Quale se (se) non sai a cosa (chi) corrisponde il “vertice”…
Il “tipo” di cultura l3 puoi decodificare anche da te, osservando il comportamento generale d’assieme umano, in società – anche – per mezzo della domanda (auto osservazione):
come vanno le cose?
quale tipo di vita conduc3?
sono felice? C’è giustizia?...
Quale “voto” daresti a ciò che emerge, per “contrasto” tra 1) valore universale (come dovresti essere), 2) il “tuo” sogno (come vorresti essere) e 3) realtà manifesta “qua, così” (come sei diventat3)?
Non è poi così complesso, rispondere.
Dato che... il processo è totalmente tuo, nel senso che il risultato dell’elaborazione è quel ricavo che viene prodotto in te, seguendo il percorso totale dell’informazione in tuo possesso. 
Tuttavia, esiste un nesso causale che non rientra nella condizione di complessità, quanto in quella di “delegazione, leva, controllo non locale, tendenza, moda, pressione, possessione, etc.”. 

Entrare nel flusso (e rimanerci)


*Quando mi scordo di chi sono allora entro nel flusso.*

Il flusso è quella energia impersonale altamente fluida e creativa che conduce la mia vita verso nuovi orizzonti, persone, luoghi, insegnamenti, ricchezze e guarigioni. Il flusso è una superstrada per veicoli (coscienze) ad alta velocità (vibratoria) e ovviamente non è percorribile da chiunque. Per poter stare nel flusso infatti ho imparato che ci sono alcune cose che devo fare e altre che non devo fare e questa lista è un modo per ricordarmelo meglio.

Chiunque riesca almeno in parte a fare queste cose credo che possa immettersi nel suo flusso che è e sarà sempre unico, irripetibile ed estremamente personalizzato. E questa sarebbe la prima cosa che debbo sempre ricordarmi.

Se entro nel mio flusso il mio successo non sarà mai paragonabile a quello di qualcun'altro nei mezzi, nei modi e nella velocità. Il flusso che apre tutte le porte è sempre strettamente legato all'evoluzione dell'anima e all'apprendimento delle sue lezioni e queste lezioni dell'anima non sono negoziabili.

Potrò scegliere come impararle e potrò senz'altro tergiversare a lungo (vite intere) prima di decidermi ad apprendere una lezione che sembra spaventosamente dura. Ma prima o poi dovrò impararla.

Ti sei mai chiesto quanto sei grande?


Forse non immagini quanto sei grande. Non solo sei più grande del tuo corpo, ma anche dell’intero pianeta, anzi diciamo che sei grande quanto tutto l’Universo. Non ci credi? Leggi e saprai perchè.

Tutti noi siamo erroneamente convinti di essere limitati dai confini del nostro corpo. Anzi, di fatto ci identifichiamo nel corpo stesso, che per noi rappresenta l’interezza del nostro essere, credendo che al di là della superficie della nostra pelle ci sia tutto il resto del mondo. Anche coloro che credono che l’uomo possegga uno spirito, di solito lo immaginano all’interno di se, pensando che l’essenza spirituale sia localizzabile da qualche parte nel corpo.

Si tratta solo di credenze errate, oserei dire stupide superstizioni, in parte costruite ad arte per evitare che prendessimo coscienza della nostra vera grandezza.

Se vogliamo evolvere spiritualmente dobbiamo necessariamente uscire da questa visione errata e limitata della realtà. Ognuno di noi è ben più grande del proprio corpo, infatti, e in questo articolo cercherò di dimostrarvelo.

Controllo sull'essere umano, emisferi cerebrali e autismo (David Icke)

Cruciale per il controllo dell’essere umano è stato quello di sopprimere l’attività dell’emisfero destro, la sua trasmissione di consapevolezza all’emisfero sinistro.

Traduco nel seguito da un articolo del febbraio 2010, apparso in Collective Evolution, che oggi per una serie di coincidenze mi viene riproposto. L’articolo riporta una newsletter di David Icke;  a quella data Icke ancora scriveva le sue newsletter settimanali (molte delle mie traduzioni presenti su questo sito arrivano da quel periodo), mentre da qualche anno propone dei videocast settimanali e tradurli mi richiede più tempo….

L'articolo in questione parte dal suo aver visto il film AVATAR che considera come la storia della razza umana... vista al contrario (si veda l'articolo specifico su questa prima parte del suo discorso, che pubblico successivamente a questo). 

Comincio da questa seconda parte perchè più nella attualità rispetto alle grandi questioni che stiamo dibattendo nel presente: l'oppressione sempre più evidente sull'individuo da parte del sistema, il controllo della sua mente e l'autismo.

Icke ricorda che la via per la liberazione è prima di tutto nel liberare il pieno potenziale della nostra percezione e mente, ben oltre le limitazioni imposte dal "pensiero emisfero -sinistro".

Legge vaccini: pretendere il rispetto del ‘consenso informato’ determinerà la sua sconfitta


Oggi è morta definitivamente la democrazia e si è consumata l’approvazione di un crimine contro i bambini italiani. Tuttavia, anziché abbandonarci in polemiche da bar sport, crediamo sia utile fornire uno strumento chiaro ed inequivocabile che pone al riparo qualunque persona di fronte a un obbligo che costituisce una violazione dei diritti umani e della libertà individuale:

è principio acclarato che l’acquisizione di un valido consenso informato “libero e consapevole” prima di intraprendere qualunque trattamento sanitario [tranne che in “stato di necessità” ove è in pericolo la vita del paziente] costituisce un obbligo indiscusso la cui violazione da parte del medico vaccinatore lo esporrà a responsabilità di natura sia giuridica che deontologica.

Infatti, l’unico stato di necessità che può sollevare dalle sue responsabilità un medico vaccinatore è rappresentato dal caso in cui si proceda a vaccinazione coatta per dichiarata pandemia [a livello mondiale] di una determinata malattia. Non è quindi il caso dell’obbligo vaccinale dichiarato nel decreto né il morbillo, che rappresenta un indicatore aziendale per promuovere politiche vaccinali ed è stato il cavallo di Troia per redigere questo insensato decreto.

Demenza: ecco i nove fattori di rischio


Dall'evitare il fumo alla lotta a depressione, ipertensione, isolamento sociale e diabete. Una commissione internazionale di esperti voluta dalla rivista Lancet ha identificato in tutto nove fattori di demenza per ridurre i casi di demenza, Alzheimer compreso, di oltre un terzo. Altri fattori cruciali sono la prevenzione di perdita di udito e obesità, raggiungere un alto livello di istruzione e fare attività fisica.

Il rapporto della rivista britannica è stato presentato alla conferenza della Alzheimer's Association International di Londra in cui sono stati riportati molti studi scientifici sull'Alzheimer.

La commissione ha stimato che aumentando il livello di istruzione sin dalla prima fase della vita, evitando la perdita di udito, prevenendo ipertensione e obesità nella vita adulta, i casi di demenza si potrebbero ridurre del 20%. Ridurre il fumo, curare la depressione, aumentare l'attività fisica e i contatti sociali e prevenire o comunque curare bene il diabete può ridurre i casi di un altro 15%.

Ashoka - 226 a.C.

 
I Nove Sconosciuti di Ashoka

Kerry Sullivan ha una Laurea in Scienze e Arti e attualmente è uno scrittore indipendente che approfondisce argomenti su temi religiosi e politici della storia.

In India c'è una legenda che tutti conoscono su un'organizzazione segreta che si suppone abbia una grande quantità di conoscenze avanzate.

Si crede che fu formata più di 2000 anni fa. C'è un forte sospetto sul fatto che i Nove Sconosciuti manipolino le tendenze politiche e sociali per ottenere obiettivi personali.

Un'organizzazione così segreta, però, è una realtà o semplicemente una leggenda?

Storia dell'Origine 

La società dei Nove Sconosciuti fu formata poco dopo il 226 a.C. dall'imperatoreAshoka.

Nipote del leggendario imperatore Chandragupta che unificò il subcontinente indiano, Ashoka era ansioso di mantenere l'eredità di suo nonno e di mantenere l'impero.

Nella regione tra Calcutta e Madras, i Kalingan resistettero al dominio imperiale, scatenando una guerra totale. Le forze di Ashoka, in numero superiore, uccisero più di 1.000.000 guerrieri di Kalinga e deportarono dalla regione più di 150.000 abitanti.

Nonostante avesse vinto la guerra, Ashoka era terrorizzato dalla carneficina che una tale vittoria portava con sé.

Da allora giurò di non utilizzare più la violenza. 

Venti di questi cargo inquinano più di tutte le auto del mondo.


Pieni di alta coscienza ambientale, di sicuro siete già molto preoccupati di quanto inquinano gli automezzi a combustione interna, specie Diesel. Presto vi faranno allarmare sempre più, grazie ad appositi servizi mediatici.

Ma ecco la soluzione: come a segnale convenuto, Volvo annuncia che produrrà solo auto elettriche o ibride, BMW costruirà una Mini elettrica in Gran Bretagna, “Mercedes sfida Tesla: dieci modelli elettrici dal 2022”. Elon Musk, il più geniale imprenditore secondo i media, ha già costruito la Tesla  Gigafactory, “la più grande fabbrica del mondo”, che (promette) “dal 2018 potrà fornire celle al litio per 500.000 vetture all’anno”.

E se accadesse che la maggior parte dei consumatori, arretrati ed ecologicamente scorretti, non fossero convinti della convenienza di acquistare auto elettriche con batterie al litio, decisamente più costose?

Trump getta la maschera sull’Iran: Washington prepara la guerra


Quando gli Iraniani festeggiano in piazza l'accordo....

Qualche cosa di straordinario è accaduto a Washington: il presidente Trump ha messo in chiaro senza ambiguità il suo sforzo di sabotare gli accordi con l’Iran dissimulando la sua doppiezza nel sostenere  che Teheran non stia rispettando gli accordi sul nucleare dello scorso Ottobre. In sostanza Trump e soci negano che l’Iran stia rispettando gli accordi ed in questo modo stanno preparando il terreno per un confronto militare. 

I suoi consiglieri hanno fatto la loro parte nello spiegare questo al presidente e procedono in questa direzione. Raramente era accaduto che un piano come questo per annullare un accordo di controllo sulle armi atomiche e spianare il percorso verso un conflitto  fosse così apertamente manifestato.

Washington firma la propria condanna a morte


Le nuove sanzioni alla Russia garantiranno la fine del dominio del dollaro statunitense. Trump è solo a un tratto di penna dall’assicurare la fine del dollaro statunitense

Un stupefacente disegno di legge è sulla scrivania di Donald Trump nell’ufficio ovale, e firmarlo garantirà solo la fine del dollaro USA come valuta di riserva mondiale. Il Senato statunitense approvava quasi all’unanimità un’azione contro gli oppositori degli USA tramite sanzioni. Acclamata dalle sirene della miseria come John McCain, la legge ha per scopo punire la Russia per presunte interferenze nella elezioni. 

In realtà, puntando sul settore energetico russo, il disegno di legge impone invece ai vassalli europei di Washington l’abbandono della vantaggiosa cooperazione energetica con la Russia. Nel frattempo, Mosca sarà libera di consolidare la cooperazione economica e di sicurezza a lungo termine con Pechino. In altre parole: Washington insiste affinché Russia e Cina si avvicinino. Cosa può essere più ottuso ed avvilente?

venerdì 28 luglio 2017

Chi non muore si rivede.

Non sono terminati i problemi alla linea telefonica. 
Meglio:
al "contratto" di telefonia. 
E la “cosa” è altamente significativa in termini di presa di consapevolezza
Senza esagerare (forse, un pochino, sì), è come “scendere all'inferno” per, poi, prenderne le distanze. 
No, non la solita barzelletta “che si è qua (così) per imparare dai propri errori e fare esperienza (qualcosa che autorizza a credere che tutto ciò abbia persino un senso auto educativo e, quindi, perfettamente spendibile e digeribile)”. 
Un simile comportamento di “supina auto accettazione” corrisponde all'obbligatorietà, di fatto, del mettere le spunte (i flag) allorquando, in termini di “rispetto (diritto) della 'tua' privacy”, viene richiesta la tua decisione (volontà, intenzione) di spuntare o meno… salvo, poi, non farti proseguire nell'operazione che ti stavi accingendo a completare, proprio perché – invece – “è obbligatorio mettere la spunta al tal rigo”, pena il non poter continuare la “registrazione (o quant'altro)”.
Il “prendere le distanze dall'inferno” è il ricordarsi di sé (di te) nell'esatto momento in cui “sei chiamat3 a manifestarti”, senza continuamente subire l’intenzione altrui (anche quando è palesemente ingiusta). 

Certo, perché – nella gran parte delle volte – sei già stat3 veicolato in una sorta di “cul de sac (vicolo cieco)”, nel quale ti sembra di non avere più nessuna alternativa sostanziale
E sai perché? 

Lester Levenson, le forme pensiero e il corpo emozionale


C'è un metodo poco conosciuto in Italia che presenta un approccio al lavoro su di sè molto potente e che si sposa perfettamente con la mia convinzione che prima di un lavoro sul pensiero occorrerebbe fare un grosso lavoro sulle emozioni.

Il metodo in questione è conosciuto negli Stati Uniti e nei paesi anglosassoni come Sedona Method ed è stato creato da un uomo di nome Lester Levenson. A circa 42 anni, dopo una vita di apparenti successi ma con una salute disastrosa, viene mandato a casa dall'ospedale con una prognosi di qualche settimana di vita. 


Questo fa sì che Lester, praticamente sul letto di morte, inizi - senza sapere cosa stia facendo - a 'liberarsi' di tutte le emozioni negative e di tutte le paure e i 'bisogni' per presentarsi sereno alla sua morte. In un certo senso rinuncia a tutto. 

Questo lavoro però gli salva la vita. Si accorge infatti che lasciando andare tutte le emozioni negative anche tutti i pensieri negativi ad esse legati tendono a neutralizzarsi e a scomparire e la sua salute inizia a migliorare gradatamente, fino a una completa guarigione.

Il cambiamento


Se vuoi cambiare la tua vita, fa che si a in meglio…

ma soprattutto preparati a rinunciare alla vita che stai facendo e che hai fatto fin’ora.

Ogni cambiamento comporta una serie a cascata di altri cambiamenti.
non esiste un cambiamento che non generi altre conseguenze.

Se cambi il taglio dei capelli, può essere che ti noti una donna che non ti aveva mai nemmeno preso in considerazione, una alla quale quel taglio piace un casino…

Ed ecco che qualcosa cambia a livello di conoscenze e… chissà cos’altro poi succede con questa nuova conoscenza ma…

Quant’altro poi abbandonerai per rincorrere quella nuova fiamma?

Quante follie si fanno per amore? follie perchè?
è ovviamente solo un esempio chiaro, apparentemente estremo ma… “umano” e ricorrente.

Quel taglio di capelli diverso non è nulla ma… ha cambiato la tua vita.

Il tuo inconscio lo sa bene, per questo ti creerà sempre un pò di resistenze ad ogni cambiamento che tu vuoi portare nella tua vita.

Ci sono anche cambiamenti belli che ci prefiggiamo ma che non riusciamo mai a mettere in atto… cose apparentemente da sogno, scelte che ci porterebbero nel mondo dei nostri sogni ma che… stranamente non affrontiamo mai nel giusto modo.

Come eliminare tossine, pesticidi, metalli pesanti e proteggersi con la Zeolite


La zeolite è un minerale naturale di origine vulcanica che svolge una potente azione disintossicante nell’organismo. Utile per eliminare i pesticidi assunti con l’alimentazione, i metalli pesanti presenti nel cibo, nell’aria e nell’acqua, i radionuclidi che danneggiano la tiroide, i radicali liberi che favoriscono l’invecchiamento e lo ione ammonio che viene prodotto con l’attività fisica ed è responsabile dell’affaticamento (oltre ad essere tossico per il cervello).

Il suo utilizzo, come per l’argilla, è antichissimo dato che per migliaia di anni gli esseri umani e animali l’hanno consumata spontaneamente per ripristinare la salute.

Esistono 191 tipi diversi di zeolite che trovano un vasto impiego nell’industria alimentare, farmaceutica, chimica e agricola. La zeolite clinoptilolite è il particolare tipo di zeolite che ha i migliori effetti biologici per la salute umana e veterinaria.

La clinoptilolite ha una struttura cristallina costituita da due tetraedri di SiO4 ed AlO4 legati mediante ponti ossigeno che genera dei canali nei quali vengono attratti ed intrappolati la maggior parte dei metalli pesanti e tossine che incontra nel suo percorso.

ESPOSTO NEI CONFRONTI DELLA LORENZIN

Oggi 27 luglio 2017 il sottoscritto ha depositato dai carabinieri un esposto nei confronti della ministra Lorenzin!!!

Il primo di una lunga serie in tutta Italia...


Per chi fosse interessato è disponibile l'intera la documentazione (circa 70 pagine tra esposto e allegati) da stampare e presentare ai CC oppure in qualsiasi Procura.
 

Il tutto a costo zero e senza rischi.
 
Al seguente link sono stati caricati tutti i documenti che io e un gruppo di genitori consapevoli e stanchi stiamo presentando ai Carabinieri e/o alle Procure di varie città.  

E' semplicissimo ma leggete con attenzione il Vademecum perché è spiegato tutto. 

Italia, vaccini e corruzione


Decine di migliaia di genitori si sono radunati nelle piazze e nella strade di 21 città italiane per protestare contro la nuova legge che prevede la vaccinazione obbligatoria.

La legge è stata proposta in tempi strettissimi, nonostante l’Istituto Superiore di Sanità non abbia rilevato alcuna emergenza, né epidemia, e che la percentuale di morbillo sia inferiore a quella del 2016. Il decreto legge del Ministero della Salute è stato firmato dal presidente italiano Sergio Mattarella [1,2].

Perché il governo ha proposto una legge così impopolare senza che esistessero chiari motivi medici?

È sconcertante, anche perché è noto il contributo italiano ai danni e alle morti per vaccini. Nel 2014 sono morte 13 persone dopo inoculazione di vaccino antinfluenzale. Perché, allora, questa imposizione?

Agli albori della creazione dell'uomo

 
Il Culto del Serpente 

Nella mitologia, il serpente simboleggia la fertilità e la procreazione, la saggezza, la morte e la resurrezione (perché cambia la sua pelle, il che non è affine alla rinascita) e nelle prime scuole di mistica, il simbolo della "Parola" è stato il serpente.

La 'luce' che apparve fu metaforicamente definita come il serpente chiamato 'Kundalini', arrotolato alla base della colonna vertebrale che rimane latente in una persona addormentata.

La divinità o il risveglio di una divinità e le abilità latenti vennero con i rituali e gli insegnamenti portati dagli uomini serpente.

Per comprenderli, bisogna tornare ai "serpenti" originali.
  • In Cina, erano una coppia, un maschio e una femmina, con teste umane e corpi di serpente chiamati Fu Xi e Nu Wa; essi crearono gli esseri umani.
  • In Sumeria, fu l'Anunnaki Nin-Khursag e suo marito Enki ai quali fu dato l'incarico di creare lavoratori. Enki è conosciuto da noi come il serpente della Genesi - che ci diede la capacità di pensare, ragionare e per questo fu maledetto da suo fratello Enlil.
  • Per gli Indù, a crearci fu il serpente cosmico Ananta.

La Malorossia sostituirà l’Ucraina?


Il leader della piccola Repubblica di Donetsk, A. Zakharchenko, ha finalmente annunciato ciò che molti già sapevano, e cioè che l’Ucraina è uno Stato fallito, che non può riprendersi né politicamente, né economicamente. Ciò che ha sorpreso, sono le conseguenze tratte. Il regime di Kiev permanentemente screditato e che ha rovinato il Paese, rende urgente creare costituzionalmente un nuovo Paese su tali rovine, la Piccola Russia (Malorossia), per evitare di prolungare la guerra civile distruggendo ciò che resta dell’Ucraina. 

Il processo fu avviato il 18 luglio. In un quadro realistico e per quanto, come riprenda il controllo della guerra politica che accompagna il conflitto militare è da vedere. Il 18 luglio, Zakharchenko tenne una conferenza stampa dichiarando l’apertura di un processo costituzionale che porta alla creazione di un nuovo Stato sulle rovine dell’Ucraina screditata, sovrana e che entri nella comunità di Stati con Bielorussia e Russia.

Baghdad si unisce all’asse Mosca-Teheran-Damasco

Visa darà fino a $500.000 ai ristoranti che andranno ‘100% cashless’


La spinta verso una società senza contanti sta diventando sempre più forte. Prima di oggi non avevo mai sentito parlare della  “Visa Cashless Challenge” ma dopo averne letto, devo dire che sono abbastanza allarmato. Visa sta cercando di “incoraggiare” le imprese ad operare senza contanti e uno dei modi per raggiungere l’obiettivo è “dare fino a 500.000 dollari a 50 ristoratori che si impegnino a diventare ‘100% cashless’”. L’industria alimentare è uno degli ultimi bastioni in cui il denaro viene ancora molto usato, e quindi ha senso che Visa miri a quel segmento. Naturalmente, più persone usano carte per pagare i pasti, più soldi farà Visa.

Quando vado in ristoranti, quasi sempre uso denaro, e conosco molte altre persone che fanno come me. Ma se la Visa raggiungerà il proprio obiettivo, presto saremo invece costretti ad usare una forma di pagamento digitale. Il seguente è un estratto dal comunicato stampa che l’azienda ha rilasciato su questa nuova “sfida”…

giovedì 27 luglio 2017

Remi sempre nella direzione sbagliata, a favore di corrente.

Ci stanno rendendo pro-ciclici”.
Luigi Spaventa
L'atteggiamento pro-ciclico è quello di chi rema sempre nella direzione sbagliata…”.
Warren Mosler
La massima “il trend è tuo amico”, comporta che tu lo segua. 
Ora… farlo in una sessione di trading speculativo, non è la cosa più semplice (poiché comporta l’avere trovato una “miniera d’oro”), ma (ma) detto comportamento (in ogni ambito, compreso il trading), invece, è quanto di più auspicato (previsto) dalla sotto-dominante (poiché è come organizzare una festa ed attendere un gran numero di partecipanti).
Senza invitat3 (che rispondono concretamente), la "festa" fallisce nel proprio intento:
festeggiare? Divertirsi. No (al livello che conta).
Quale, allora?

Film Iniziatici


Kung Fu Panda mi dice che Po il panda non aveva bisogno d'altro che di se stesso per diventare un maestro e superare i propri limiti.

Mi dice di dare un taglio alle tradizioni, agli attaccamenti, ai desideri dei miei genitori che rischiano di confondere i miei.

Mi dice di allontanarmi da casa e sfidare qualunque dolore fisico o mentale, qualunque solitudine, avversità, di affrontare lo scherno e il rifiuto e anche la presa per il culo di quelli che non credono in me ma solo perchè sono io a dover credere in me e non qualcun'altro.

Auto-osservazione, un esercizio semplice.


Ancora sulla AUTO-OSSERVAZIONE dei propri PENSIERI e delle proprie EMOZIONI.
 
il QUI e ORA.
 
Un esercizio di preparazione per poterci arrivare più facilmente.

Si danno continuamente buoni consigli e, per carità, ben vengano tutti purchè provengano almeno dal cuore ma…

Per esempio, il consiglio più gettonato in questi argomenti…
Cambia i tuoi pensieri perchè quelli generano il tuo futuro.
Oppure con le parole di un santo… che già introduce qualche input più serio ma sempre incompleto…
stai attento ai tuoi pensieri e alle tue parole perchè potrebbero diventare la profezia della tua vita“. (San Francesco)
ma… ma…

10 tipi di unghie che rivelano il nostro stato di salute


Striature verticali o macchioline bianche sulle unghie sono di solito segnali innocui; se le unghie si curvano verso l’alto con un aspetto simile ad un cucchiaio, può essere dovuto ad anemia da carenza di ferro, emocromatosi (eccesso di ferro), malattie cardiache o ipotiroidismo; striature nere nelle unghie potrebbero essere segnale di un melanoma della pelle. Ecco solo alcuni dei sintomi delle unghie, specchio della nostra salute.

L’articolo seguente è stato scritto dal Dott. Mercola

Le unghie sono spesso considerate da un punto di vista puramente estetico e i 768 milioni di dollari spesi annualmente in smalto per unghie (solo negli Stati Uniti) lo possono attestare.1 Tuttavia, le unghie sono molto più che una semplice superficie da addobbare con colori vivaci.

La forma, la struttura e il colore delle unghie sono una finestra sul tuo corpo e, mentre alcuni sintomi delle unghie sono innocui, altri possono essere indicativi di malattie croniche, tra cui il cancro. Come notato dall’Accademia Americana di Dermatologia (AAD):2
“Le unghie spesso riflettono il nostro stato di salute generale. I cambiamenti delle unghie, come la decolorazione o l’ispessimento, possono segnalare problemi di salute tra cui malattie epatiche e renali, condizioni cardiache e polmonari, anemia e diabete”.

Tremate, tremate le coscienze son destate…

«Otto friulani su 10 consultano internet per cercare informazioni sulla propria salute e l’80% va alla ricerca di rimedi a disturbi o malattie anche gravi».
A lanciare questo gravissimo allarme è il dottor Guido Lucchini, presidente dell’ordine medici e odontoiatri di Pordenone.
 

I medici sono bravi a fare le analisi, ma le sintesi forse sono impossibili per certe menti incastonate in un sistema rigido e cristallizzato.

La domanda che si farebbe un bambino è la seguente: se 8 friulani su 10 passano dalla medicina allopatica a quella naturale e complementare - cercando altre strade terapeutiche - ci saranno delle motivazioni o sono tutti squilibrati da internare? Sono tutti ignoranti?
 

Risponde il dottor Maurizio Scassola, vicepresidente nazionale della tristemente nota Fnomceo, la federazione-sindacato degli vari ordini dei medici: 
«a navigare sul web in cerca di rimedi fai-da-te sono soprattutto persone anche laureate o comunque con istruzione superiore».
Quindi non stiamo parlando di poveri ignoranti, ma di persone istruite e ben informate!

Sulla Falsa Epidemia di Morbillo

 
Molto interessante questo articolo di Jon Rappoport, come sempre. Spero davvero che i genitori d’Italia abbiano compreso cosa si celi dietro l’affaire vaccinazioni forzate e quali siano gli interessi in gioco, non solo finanziari. Spero infine che tutti gli italiani abbiano compreso per chi e contro di chi svolge il suo compito il governo e tutte le forme di potere (materiali e sedicenti spirituali) che insistono sul nostro suolo patrio.  

Jon Rappoport - C'è una prima regola invariabile della propaganda: sapere esattamente quale sia l’ordine del giorno per poi definire ogni dichiarazione utile per far progredire tale agenda.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità sta dando l’allarme per una presunta epidemia di morbillo in Europa. E, naturalmente, la spiegano con la propaganda: è colpa di coloro che rifiutano di permettere ai loro figli di accettare la vaccinazione contro il morbillo.

La collusione del regime di Kiev con il Comitato Nazionale Democratico non è nei migliori interessi dell’America


Senza controbattere molto, l’articolo del 13 luglio pubblicato da Bloomberg e ripreso dalla testata Johnson’s List di Leonid Bershidsky [in Inglese], propone un’immagine della Russia come un avversario degli Stati Uniti, e trova quindi (essenzialmente) una scusa  alla collusione tra il regime di Kiev e il Comitato Nazionale Democratico (DNC) contro Donald Trump durante le elezioni presidenziali americane del 2016, a dispetto  dell’affermazione non così motivata di una collaborazione nello stesso periodo tra Donald Trump e il governo russo contro Hillary Clinton.

Russia e gli Stati Uniti non sono in guerra l’uno contro l’altro e il regime di Kiev non è formalmente alleato con gli Stati Uniti nella stessa maniera dei paesi membri della NATO. E’ estremamente miope accettare senza obiezioni la propaganda anti-russa del regime di Kiev, progettata per cercare un maggior deterioramento delle relazioni USA-Russia, con l’ipotesi di una Ucraina come valido baluardo strategico contro la Russia.

Saprà la Merkel gestire in modo razionale l’inevitabile Italexit?

All’Italia conviene tornare alla lira”. 
Lo sostiene il tedesco Marc Friedrich, consulente finanziario di fama, in una intervista a Sputnik Deutschland. Non solo l’Italia, affondata da un tasso record di debito e disoccupazione, ma
"tutti i paesi del Sud Europa starebbero meglio con una moneta sovrana invece che con l’euro. Questi 'paesi, con i limiti imposti dalla Banca Centrale, non vedranno mai quell’inizio di crescita che permetterebbe loro di rimettersi”.
Marc Friedrich è co-autore di un saggio «Der groesste Raubzug der Geschichte», che è stato un best seller nel 2012. “Già allora dimostravamo che l’euro non funziona. Adesso vedo che per la prima volta, in Italia il concetto di Italexit non è più tabù”.

Cita “Alberto Bagnai dell’università di Pescara”. Ha ragione Bagnai. “In marzo, sostenendo che l’euro collasserà comunque qualunque sia il capitale politico investito in esso, questo professore di economia ha sottolineato la necessità di una uscita “controllata” dalla moneta unica, padroneggiando l’inevitabile:

La CIA ha pagato regolarmente i salari dei mercenari in Siria lo scorso mese

Mercenari al servizio della CIA

Da almeno quattro anni i miliziani jihadisti in Siria sono inclusi in un programma speciale di aiuto finanziario da parte della CIA nella loro guerra per rovesciare il governo di Bashar Al-Assad.
 
Adesso l’Amministrazione Trump ha cancellato di colpo questo programma, cosa che è stata ricevuta molto male dai mercenari, i quali si sentono traditi e instradati verso la disoccupazione forzata … .salvo che qualche altro paese voglia farsi carico di quel programma. Preoccupazione e sconcerto permangono fra i miliziani che contavano sui salari pagati puntualmente dagli emissari della CIA.

I mercenari jihadisti si sono fortemente lamentati con il giornale “Financial Times” (*) del fatto che nè la CIA nè i loro diretti comandanti li avevano avvisati del cambiamento avvenuto nella politica terrorista della Casa Bianca dai tempi di Obama.

L’importanza del Corridoio dei Trasporti Internazionale Nord-Sud cresce


Come è ben noto, i piani per l’integrazione economica e dei trasporti dell’Eurasia non si limitano all’Iniziativa Nuova Via della Seta (NSRI). Il progetto del Corridoio Internazionale dei Trasporti Nord-Sud (ITC) è altrettanto importante. I principali partecipanti al progetto sono Russia, Iran, India e Azerbaigian. L’ITC dovrebbe collegare India, Medio Oriente, Asia centrale e Caucaso via Russia a Paesi europei ed Unione economica eurasiatica (UEE). 

La rotta comprende la città portuale indiana di Mumbai, quella iraniana di Bandar Abbas, la capitale dell’Azerbaigian Baku e le città russe di Astrakhan, Mosca e San Pietroburgo. L’ITC sarà poi estesa all’Europa settentrionale. Si prevede che costo e durata del trasporto merci tra le suddette regioni dovrebbero esser significativamente ridotti contribuendo all’aumento significativo del commercio internazionale nel continente eurasiatico.

mercoledì 26 luglio 2017

Un intero dizionario da riscrivere: ciò che usi per…

C’è come una in-certa “tristezza”, nel momento in cui t’imbatti nel pensiero “massimo” altrui, celebrato storicamente “qua, così”
quando, insomma, non ti limiti a non essere d’accordo... ma, di più, riesci ad abbracciarne il relativo significato a livello di simbolismo sostanziale frattale espanso, riportando la prospettiva alla sfericità, cambiando di “dimensione”… ed ammettendo ogni logica sottintesa all'apparente “diversità”, all'assoluta compresenza immanifesta della ragione fondamentale per la “forma” (che non è Dio, né il suo capovolgimento di valore/senso).
Non si butta via nulla (di quel che succede ed esiste)”.
Non v’è alcun senso di “inutilità”, infatti, quando ce la fai a decodificare tutto “quel che succede ed esiste”.
Una “via” che comporta, necessariamente, la disillusione della dualità, srotolando ogni s-oggetto proprio come se fosse un’unica appartenenza (conseguenza) del “piano inclinato ‘qua così’”.
Gli esempi si sprecano e, anche tu, dovresti ormai esserne più che intris3 di significato, portanza e centralità.
Nel quarto libro, a sostegno dell'affermazione che ‘la sofferenza può sostituire il battesimo’… ho addotto il noto episodio del ladrone. Trattasi però di esempio poco adatto in quanto non si sa se il ladrone non avesse effettivamente ricevuto il battesimo”.
Le Ritrattazioni - Sant'Agostino
Quale “ritrattazione” se (se) sempre nel loop.

Essere guidati


L'esistenza è un gigantesco essere olografico connesso in ogni sua parte, organico, amorevole. In questo essere viviamo e abbiamo la nostra parte da recitare, qualunque essa sia, e in questa recita abbiamo ruoli e destinazioni che non sono fissati ma fluidi e mutevoli.

L'universo (che io chiamo esistenza, ma per me sono la stessa cosa) non solo accoglie ogni nostra scelta cosciente o non cosciente, ma ha la capacità e la prontezza di riorganizzare questo gigantesco ologramma per farci andare nella direzione scelta, specialmente quando questa scelta è consapevole a tutti i nostri livelli.

Le varie 'recite' che interpretiamo non sono solo un trastullo o una illusione come molti spiritualisti vorrebbero farci credere, ma sono uno dei compiti che l'anima si prefigge per evolvere ed è dunque fondamentale che viviamo a fondo questi nostri ruoli terreni, senza attaccamento certo, ma anche senza sfuggire a ciò che essi vogliono insegnarci. 

Hai dato con il cuore o con la mente?


Il cuore non ha memoria
 
Quando dai con il cuore, dimentichi subito tutto.

Ogni volta che rinfacci a qualcuno il cuore che gli hai dato, stai mentendo a te stessa.

Al massimo tu gli hai dato qualcosa in modo accorato, ma è una mente accorata… una mente, non è il cuore. L’educazione può averti indotto a comportarti in un certo modo, la logica può averti insegnato a comportarti in un certo modo, la vita può averti spinta a comportarti in un certo modo accorato…

Ma questo non è il cuore, non è l’ascolto del cuore

L’ascolto del cuore è altro

Quando fai una cosa con il cuore, con la volontà di fare quella cosa senza sè e senza mà, con la voglia solo di farla bene e NON per ricevere un premio o la gratitudine o altro…

…se lo fai davvero con il cuore, non puoi renderti conto di cosa sta succedendo, non ti rendi conto del tempo che passa, non ti rendi conto del freddo o del caldo, non ti rendi conto di nulla, per te in quel momento c’è solo quella cosa da fare con il cuore e LUI, il tuo cuore, ti metterà nelle condizioni di fare anche l’impossibile… o meglio, ciò che per la mente era impossibile.

Vaccini e aborti: riflessioni morali


Lettera aperta a Papa Francesco e a tutti i cattolici ...

Eminentissimo Papa Francesco: a che gioco sta giocando?
 

Perché sui vaccini non fa sentire la Sua importantissima voce? Come mai non interviene, in fin dei conti di mezzo c'è la salute dei più indifesi: i bambini.

E voi associazioni religiose e cattolici praticanti che fine avete fatto?


Questa lettera è indirizzata idealmente a tutti voi, perché sinceramente non sto vedendo quel fermento e quella seria presa di posizione che invece dovreste avere.


Mi riferisco ovviamente ai vaccini, anche se non c’entra l’analisi medico-scientifica della necessità o meno dei vaccini, se sono utili oppure no. Qui si parla di etica e di morale.
 

La questione in esame riguarda la liceità della produzione, della diffusione e dell’uso di alcuni vaccini con virus vivi attenuati che sono stati preparati a partire da linee cellulari umane di origine fetale, usando tessuti di feti umani abortiti come fonte di tali cellule.

Autismo da vaccino: la correlazione causale non potrà essere insabbiata per sempre


A riscontro dell’odierna notizia secondo cui la Corte di Cassazione ha bocciato la richiesta di indennizzo avanzata da una famiglia italiana che sostiene come il proprio figlio ha contratto una sindrome autistica a seguito del vaccino antipolio Sabin, più di cento famiglie francesi hanno deciso di intraprendere un’azione legale contro 4 laboratori farmaceutici, accusati di aver contribuito all’aumento di casi di autismo tra i bambini a causa delle vaccinazioni.

Fatto del tutto insolito per la Francia, questo nutrito gruppo di famiglie si presenterà nel prossimo mese di settembre dinanzi al Tribunale di Grande Istanza di Parigi [simile al Tribunale di primo grado italiano in materia civile] contro l’azienda farmaceutica francese Sanofi, le americane Pfizer e Eli Lilly, e l’inglese GlaxoSmithKline che – di fatto – è la promotrice del discusso decreto vaccini in Italia.

La causa è sostenuta da Martine Odile Bertella-Geffroy, ex Giudice della divisione di salute pubblica della Corte di Parigi, ora avvocato, che avrà un ruolo consultivo, e che ha affermato:

Aifa: online i dati sulle reazioni avverse dei farmaci


Arrivano online i dati sulle segnalazioni delle sospette reazioni avverse dei farmaci.

Ad annunciarlo è l'Agenzia italiana del farmaco, che ha reso disponibile sul suo portale un sistema di accesso online ai dati delle segnalazioni di sospette reazioni avverse a medicinali registrate nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza. Il report sulle reazioni avverse consente di accedere ai dati relativi alle segnalazioni registrate a partire dal 2002.
"Con la pubblicazione e l’aggiornamento sul sito istituzionale dei dati delle segnalazioni di sospette reazioni avverse da farmaci e vaccini inserite nella Rete Nazionale di Farmacovigilanza, Aifa compie una scelta ispirata alla trasparenza, spingendosi oltre gli obblighi imposti nello specifico dalla legge, proprio perché l’obiettivo quotidiano del nostro lavoro è garantire e agire sempre nell’interesse esclusivo dei cittadini", ha dichiarato il direttore Generale Aifa, Mario Melazzini.

Siccità indotta e Criminale

 
L’umanità, a quanto sembra, pare essere divisa in 3 categorie. Un manipolo di criminali e collaborazionisti, una massa di ignavi, vigliacchi o poco dotati intellettualmente, un gruppuscolo di accorti. 
 
Tali categorie ignorano il cosiddetto livello culturale raggiunto nelle accademie di regime ma sembrano avvertire indirizzi di pensiero e consapevolezze più antiche, più profonde ed al contempo più sottili. Sembra davvero che nell’atroce guerra in corso contro l’umanità, le fazioni si siano già schierate, come alla vigilia di un grande scontro finale, probabilmente già in corso.

Boldrini e Gentiloni, e adesso la Raggi: voi rubate soldi ai poveri.


Ricevo una questa mail da un paese baltico:
“Da lunedì rischio molto serio di razionamento di acqua potabile a Roma … ma la giunta Raggi stanzia fondi per i mental coaches per aiutare i rom a fare “le scelte giuste in ordine ai processi lavorativi e strategici” a non deprimersi mentre cercano lavoro… 800 euro al mese come contributo a quelli che abbandoneranno i campi nel 2018… Finanziamento di attività imprenditoriali 5 mila euro a testa.
“Un paese la cui Capitale deve interrompere la fornitura di acqua per 8 ore al giorno e nel contempo paga il mental coach agli zingari fa ridere quanto una barzelletta sconcia”.
Un altro tweet:
“Per questo genere di diritti umani, i soldi si trovano sempre. E si calpestano i diritti umani degli italiani. Se li avesse dati a me 800 euro al mese, non sarei dovuta arrivare fin qui”.
Bisogna sapere che colei che mi scrive non è estone. E’ romana, nata e cresciuta a Roma. Inglese più che perfetto, notevoli qualità professionali. Per anni a Roma non ha trovato lavoro. Non avendo santi in paradiso (il paradiso dei parassiti pubblici che è la Capitale), ha vissuto difficoltà tremende, fino  alla vera e proprio miseria. Ha bussato a tutto le porte, trovandole chiuse. Fino alla caritas e alla carità municipale. Risposta invariabile:
Non possiamo fare molto, non abbiamo fondi.. In ogni caso riempia questi moduli, vedremo..”.

La Francia di Macron si prepara ad accaparrarsi la ricostruzione in Libia e mette fuori gioco l’Italia


Mentre il Governo Gentiloni balbettava cercando una sponda in Libia, appellandosi all’aiuto (improbabile) dell’Europa, degli USA e della NATO, ovvero delle stesse entità che hanno concorso a destabilizzare il paese nordafricano, il presidente francese Emmanuel Macron ha mosso le sue carte e si è inserito di prepotenza nel vuoto lasciato dall’Italia.

La Francia di Macron non si è persa in inutili chiacchiere si è mossa autonomamente tanto che è riuscita a far riunire, in un prossimo incontro a Parigi, le due parti che contano nel conflitto libico, quella del governo Serraj, appoggiato da USA e UE, e quella del generale Haftar appoggiato da Egitto, Russia e Cina.

Macron si inserisce di prepotenza come mediatore tra le parti per raggiungere una soluzione politica del conflitto che permetta di “riportare la stabilità e la pace nel conflitto libico”, secondo quanto ha affermato il francese. In realtà tutti sanno che il vero piano di Macron è quello di portare la Total, la massima compagnia energetica francese, in prima linea in Libia per sostituire le concessioni avute dall’ENI dall’epoca di Gheddafi nello sfruttamento petrolifero, concessioni che hanno permesso all’ENI di continuare ad operare nel paese, nonostante il conflitto.

Sporchi trucchi sulla Brexit


Come ho sottolineato per quasi 30 anni nei libri e su questo sito, la Gran Bretagna vedrà la vera natura dell’UE e dei “partner europei” quando decide di andarsene. Solo allora ne scoprirà inimicizia, manipolazione, antidemocraticità, protezionismo e anglofobia. Con i negoziati vediamo tutto ciò, ma naturalmente non da tutti gli europei. Ironia della sorte sono i tedeschi euro-scettici (che ci si augura se vadano anche!) e l’industria e la finanza tedesche, che vogliono mantenere aperti i loro mercati in Gran Bretagna, ad essere irritati dalla meschina vendicatività dei burocrati di Bruxelles, dall’ostruzionismo del scostante Macron e dalle minacce degli euro-fanatici tedeschi. 

Questi politicanti piuttosto si taglierebbero il naso per fare dispetto alle loro facce e minacciare gli altri Paesi facendo lasciare i mercati inglesi alle auto tedesche e francesi, al vino francese e italiano e al lavoro polacco! Hans-Olaf Henkel, vicepresidente del gruppo europeo dei conservatori e riformisti, ha sollecitato il Regno Unito “a non ascoltare” Michel Barnier, il principale negoziatore per la Brexit dell’Unione europea, e Guy Verhofstadt, coordinatore del Parlamento europeo, “che temo vogliano incasinare questa situazione infelice“, scoraggiando altre nazioni a uscire dall’UE.

martedì 25 luglio 2017

La dimostrazione è già nella richiesta di dimostrazione.

Io posso influenzare la traiettoria del suo futuro… Farebbe bene a tenerlo presente…
Billions
Ilmondo (la realtà manifesta ‘qua così’)” è appeso ad un filo o, meglio, ad un “punto di sospensione” che annulla persino se stesso, rimanendo “valore universale”, cardinale, non ruotando né avendo alcun “verso”, ossia, rimanendo sempre e solo se stess3
Non risultando parte dell’opera ispirata…
Questa è la compresenza immanifesta dominante. 
La ragione fondamentale alla “forma” conseguente.
La leva che “solleva il mondo” e che la memoria frattale espansa, nonostante tutto, continua a “segnalare (in codice)” tutto attorno e dentro a te.
“Te”, che non ti accorgi; che sei interferit3 e che decodifichi, poi, in maniera deviata rispetto all'asse dell’assoluta “verità (anch'essa senza rotazione, direzione, verso: globale ad angolo giro)”.
Quale “è” la verità assoluta, relativa al “qua, così”?